BIOGRAFIA E SPIEGAZIONE DEI MIEI LAVORI

 

Nato a Bari nel 1960, sono figlio d’arte, e inizio a dipingere negli anni 70 invogliato e stimolato dal mio "maestro" Franco Balducci “genitore e pittore” .Sono sostanzialmente autodidatta, ed inizio a dipingere pittura figurativa , copiando da fotografie scorci di paese,   marine, montagne, e realizzando di fantasia animali   preistorici ,.Nel 1988  frequentando altri artisti , miglioro notevolmente la mia pittura, grazie alla attenta  osservazione nel vedere realizzare le opere da altri colleghi pittori, riesco così ad affinare la mia tecnica pittorica, facendo un notevole salto di qualità. Questo, il giudizio di chi ha visto le opere che ho  realizzato in quel periodo. Dal 1989, con la nascita di mio figlio Stefano, abbandono per 3 anni la pittura per dedicarmi alla famiglia.Nel 1992, il richiamo dell'Arte è troppo forte, e così riprendo a dipingere Cercavo di trovare un modo originale di esprimermi,  per non essere "uguale" agli altri Artisti.Io, sono sempre stato affascinato dal  “Passato “, e dopo anni di ricerche  in un maturando continuo a livello pittorico, nell’anno 1994  noto la Sacra Sindone....ed è come una intuizione: collego l’immagine dell’uomo  impresso sul telo, alla chiave di lettura per raffigurare il tempo. Le tracce che si notano sul  Sacro telo , le riporto nei miei dipinti con linee verticali molteplici, ed in alcune parti della tela si notano anche linee in dissolvenza,  come   piegature  che “parlano”di un passato , testimoniando  un passaggio del tempo che, raffigura un esistenza che  c’era ...., ed è  presente oggi , e sarà presente anche  in futuro. Quindi il mio modo di esprimermi   artisticamente ,vuole essere un messaggio di lettura in riferimento  all’uomo  impresso  sul Sacro telo, che genera  ammirazione per una esistenza passata , presente oggi, e fruibile anche in futuro.

 Roberto Balducci

 

-------

 

Roberto Balducci, figlio d’arte, Caposcuola di una nuova forma espressiva definita “Sindonismo”, è stato indicato dai critici come esaltante promessa italiana.Dai suoi esordi, che lo vedevano affiancato al neorealismo, Roberto ha affrontato un percorso pittorico che lo ha portato a trovare una personale forma di espressione basata sull’uso energico e istintivo della spatola.

La sua pittura è emozione, i suoi colori sono forme di comunicazione, le sue tele, apparentemente caotiche, lasciano trasparire ad uno sguardo più attento luoghi e personaggi che nulla lasciano al caso. Tutto è calibrato, tutto è equilibrio.

Ma la particolarità della pittura di Balducci  risiede nella matericità che esce dalla tela: l’affresco, il colore sovrapposto invoglia lo spettatore ad accarezzare il dipinto per comprendere un gioco di forme e spessori che l’occhio umano percepisce in modo ingannevole.

testo critico di Angela Soncin

--------------------------------------------------------------------------------------------

 
 
@2013 artebalducci di Roberto Balducci C.F.BLDRRT60P09A662X
counter